Norme di Comportamento per gli Studenti in Viaggio di Istruzione


Per quanto riguarda le norme di comportamento, occorre rilevare che, poichè i viaggi di istruzione costituiscono parte integrante dell’attività formativa prevista nella programmazione curriculare, le norme a cui gli allievi debbono attenersi sono quelle previste dalla vigente normativa, che regola il rapporto degli alunni con l’istituzione scolastica.

Bisogna però considerare che taluni viaggi o visite comportano situazioni che esulano da quelle ordinarie proprie del lavoro scolastico e che sono indotte dalla particolarità dell’ambiente nel quale l’attività si svolge o con il quale viene a interagire, soprattutto per quanto riguarda i viaggi all’estero, o le visite aziendali, o particolari monumenti, musei e luoghi di culto; lo stesso dicasi per particolari norme di carattere igienico - sanitario.

  • Non dimenticare di portare con sè un valido documento di identità (obbligatorio per legge a partire dal quindicesimo anno di età). Assicurarsi, eventualmente, che sia valido per l’espatrio.
  • Ricordarsi di portare con sè anche una fotocopia del documento. Sarà valutata dai docenti l’opportunità di lasciare l’originale nella cassaforte dell’albergo.
  • Portare con sè la tessera sanitaria della ASL o fotocopia di essa.
  • Consegnare al docente accompagnatore i recapiti telefonici personali ed anche dei familiari.
  • Portare sempre con sè copia del programma con il recapito dell’albergo.
  • "Non allontanarsi per nessun motivo dal gruppo" senza esplicita autorizzazione degli accompagnatori (anche i maggiorenni) ed essere puntuali agli appuntamenti dati dai docenti (anche i maggiorenni).
  • Rispettare le persone, le cose e le abitudini dell’ambiente (si intende anche l’abbigliamento) in cui ci si trova è indice di civiltà e premessa per un positivo rapporto con gli altri.
  • Dopo il rientro in albergo non spostarsi dalla camera assegnata nè turbare in qualunque modo il diritto alla quiete degli altri ospiti.
  • Rispettare gli orari per il proprio e l’altrui riposo: evitare di porsi in situazione di stanchezza per il giorno dopo, per non perdere la possibilità di fruire al massimo delle opportunità culturali ed umane offerte dal viaggio.
  • Le modalità di effettuazione dei pasti non previsti nel contratto con l’agenzia, dovranno essere concordate con l’accompagnatore e/tra gli accompagnatori.
  • Le attività non previste dal programma (soprattutto quelle serali) dovranno essere concordate con l’accompagnatore e/tra gli accompagnatori (anche i maggiorenni).
  • Non introdurre nelle stanze bevande alcoliche ed oggetti nocivi o pericolosi a qualunque titolo: per ragioni di sicurezza, oltre che di igiene, non fumare in camera.
  • Mantenere nei confronti dei vari prestatori di servizi (personale degli alberghi, autisti, guide, …) un comportamento corretto e rispettoso dell’altrui lavoro: evitare comportamenti chiassosi od esibizionistici, che non sarebbero certamente apprezzati.
  • Tenere presente che eventuali danni arrecati a persone o cose saranno addebitati al responsabile, se individuato, o all’intero gruppo in caso diverso. Eventuali danni preesistenti devono essere immediatamente segnalati al docente accompagnatore nel momento in cui si prende possesso delle camere. Non sottovalutare il danno di immagine che incidenti di questo tipo arrecano alla scuola ed agli studenti che ne fanno parte.

Le presenti regole sono intese a consentire che il viaggio di svolga nel modo più sereno e gratificante possibile. Collaborare quindi spontaneamente alla loro osservanza, evitando agli accompagnatori di dover fare valere la propria autorità per ottenere ciò che dovrebbe essere naturali attendersi da giovani studenti di un istituto scolastico superiore.

Un eventuale comportamento gravemente scorretto o altamente lesivo alla serenità del gruppo porterà all’immediata comunicazione alla famiglia dei fatti avvenuti e al tempestivo rientro in Italia a spese della famiglia dello stesso alunno.